Archive for ottobre 2008

h1

Pillole di : LowFat ( Integrare LowFat con il FileManager )

ottobre 31, 2008

Grazie a telperion, per la sua citazione al nostro blog riguardo LowFat..

Oggi parleremo di come far interagire LowFat con il nostro FileManager(Nautilus, Konqueror):

Inizio subito con Nautilus e segnalo lo script fatto da giolock :

#!/bin/bash
#Title=Apri con lowfat

LOWFAT_DIR="/home/giorgio/sorgenti/lowfat"
SCREEN_WIDTH=1280
SCREEN_HEIGHT=800

LOWFAT_CFG=$LOWFAT_DIR/state.txt
rm $LOWFAT_CFG
ROTATION=0

DIR=`echo "$NAUTILUS_SCRIPT_CURRENT_URI" | sed -e "s/^file:\/\///g" -e "s/%20/ /g"`
for arg in "$@"
do
  echo "$DIR"/"$arg" >> $LOWFAT_CFG
  echo $(($SCREEN_WIDTH / 2)) >> $LOWFAT_CFG
  echo $(($SCREEN_HEIGHT / 2)) >> $LOWFAT_CFG
  echo $ROTATION >> $LOWFAT_CFG
  echo 640 >> $LOWFAT_CFG
  echo 480 >> $LOWFAT_CFG
  ROTATION=$(($ROTATION + 10))
done

$LOWFAT_DIR/start-lowfat.sh

Se a qualcuno interessa provarlo basta fare come per tutti i nautilus-script: lo salvate in ~/.gnome2/nautilus-scripts con nome “Apri con lowfat” e gli date i permessi di esecuzione.
Dovete anche modificare la riga LOWFAT_DIR=”/home/giorgio/sorgenti/lowfat” inserendo il percorso in cui avete compilato lowfat, poi potete anche modificare SCREEN_WIDTH e SCREEN_HEIGHT impostando la risoluzione esatta del vostro monitor.

Fonte:Nautilus script: apri con lowfat by giolock

E ora vieni a Konqueror io non ho fatto altro che modificare lo script di giolock e adattarlo a Konqueror per me e per chi come me usa KDE.. iniziamo subito a vedere come fare per fare funzionare il tutto:
creiamo il nostro script:
touch open_lowfat.sh
nano open_lowfat.sh
E copiamoci dentro

#!/bin/bash
#APERTURA LOWFAT CON KONQUEROR
LOWFAT_DIR=”/home/subsonica/lowfat”
SCREEN_WIDTH=1280
SCREEN_HEIGHT=800
LOWFAT_CFG=$LOWFAT_DIR/state.txt
rm $LOWFAT_CFG
ROTATION=0
for element in “$@”
do
echo $element
echo “$element”>> $LOWFAT_CFG
echo $(($SCREEN_WIDTH / 2)) >> $LOWFAT_CFG
echo $(($SCREEN_HEIGHT / 2)) >> $LOWFAT_CFG
echo $ROTATION >> $LOWFAT_CFG
echo 640 >> $LOWFAT_CFG
echo 480 >> $LOWFAT_CFG
ROTATION=$(($ROTATION + 10))
done
$LOWFAT_DIR/start-lowfat.sh

(Ricordo che in LOWFAT_DIR andrà ovviamente la vostra home)

Salviamolo e diamo i consueti:

chmod 775 open_lowfat.sh

mv open_lowfat.sh /usr/bin/

Dobbiamo crearci adesso un service-menu:

cd /home/subsonica/.kde3.5/share/apps/konqueror/servicemenus/

creiamo:

touch lowfat_add.desktop

editiamolo

e copiate dentro questo:

[Desktop Entry]
ServiceTypes=image/*
all/all
Actions=lowfat
[Desktop Action lowfat]
Name[it]=Apri con LowFat
Icon=cd
Exec=open_lowfat.sh %U

Questo è il risultato

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Su ogni problema sn sempre a vostra disposizione

h1

LowFat in Gentoo

ottobre 30, 2008

Oggi vedremo come installare LowFat in Gentoo

Cosa è LowFat? Per MacSlow (il creatore)è un motore per gestire i file e i documenti sul PC in maniera realistica, in 3D, e usando effetti come:zoom rotazioni etc.. Per iniziare scarichiamo il sorgente

cd /home/<vostrahome>/

date..il comando

git clone git://people.freedesktop.org/~macslow/lowfat

controllate dopo averlo scaricato di avere tutte le varie librerie:

[I] media-libs/libsdl Available versions:  1.2.11-r2 1.2.13 {X aalib alsa arts custom-cflags dga directfb esd fbcon ggi libcaca nas noaudio nojoystick novideo opengl oss pulseaudio svga xinerama xv} Installed versions:  1.[I] media-libs/sdl-image Available versions:  1.2.6-r1 {gif jpeg png tiff} Installed versions:  1.2.6-r1(01:34:15 24/10/2008)(gif jpeg png -tiff) Homepage:            http://www.libsdl.org/projects/SDL_image/index.html Description:         image file loading library2.13(01:30:16 24/10/2008)(X alsa arts dga fbcon opengl oss svga xv -aalib -custom-cflags -directfb -esd -g[I] x11-libs/cairo Available versions:  1.4.12 1.4.14 1.6.4 1.6.4-r1 ~1.8.0 {X debug directfb doc glitz opengl svg test xcb} Installed versions:  1.6.4-r1(07:01:29 21/09/2008)(X glitz opengl svg -debug -directfb -doc -test -xcb) Homepage:            http://cairographics.org/ Description:         A vector graphics library with cross-device output support gi -libcaca -nas -noaudio -nojoystick -novideo -pulseaudio -xinerama) Homepage:            http://www.libsdl.org/ Description:         Simple Direct Media Layer [I] x11-libs/cairo Available versions:  1.4.12 1.4.14 1.6.4 1.6.4-r1 ~1.8.0 {X debug directfb doc glitz opengl svg test xcb} Installed versions:  1.6.4-r1(07:01:29 21/09/2008)(X glitz opengl svg -debug -directfb -doc -test -xcb) Homepage:            http://cairographics.org/ Description:         A vector graphics library with cross-device output support [I] media-libs/sdl-image Available versions:  1.2.6-r1 {gif jpeg png tiff} Installed versions:  1.2.6-r1(01:34:15 24/10/2008)(gif jpeg png -tiff) Homepage:            http://www.libsdl.org/projects/SDL_image/index.html Description:         image file loading library

Queste dovrebbero essere le principali.. se ne trovate altre fatemi sapere e aggiornerò.. Adesso

cd /home/<tuahome>/lowfat

e diamo i nostri comandi preferiti

./configure && make && make install

non dovrebbe dare nessun gravissimo problema, forse qualche libreria ma niente di grave.. Abbiamo finito

./start-lowfat.sh

Buon divertimento.. ps: I comandi q = chiude il programma r = impila le immagini selezionate, una sopra l’altra, in basso allo schermo t = impila le immagini selezionate, una sopra l’altra, in alto allo schermo i = mostra a schermo le informazioni sulla foto che si punta con il mouse e informazioni sul sistema o = ingrandisce le immagini selezionate oltre le loro dimensioni reali a = ordina le immagini selezionate per aspetto s = ordina le immagini selezionate per dimensione d = ordina le immagini selezionete per data l = mostra la finestra di selezione delle immagini da caricare nel programma barra spaziatrice = impila le immagini a fiore click destro + sinistra/destra del mouse = zoom in/out Ricordiamo che per volere del creatore non si dovrebbe installare in quanto potrebbe dare alcuni problemi, l’unico problema che ho avuto e che dopo averlo chiuso, compiz è crashato ma un compiz –replace è venuto in mio aiuto.

h1

HOW-TO Tastiera multimediale su Linux

ottobre 22, 2008

Configuriamo la nostra bella tastierina multimediale su linux vediamo un pò come fare per prima cosa dobbiamo procurarci due pacchetti  xbindkeys e xev

Avendo Gentoo io farò esempi con portage però sn sicuro che su apt e gli altri ci sia anche:

sublinux / # emerge xbindkeys xev

Perfetto diamo il comando:

sublinux / # xev

Xev non farà altro che visualizzare il keycode del tasto premuto, ma ci servirà soltanto:

KeyRelease event, serial 31, synthetic NO, window 0x2c00001,
root 0x187, subw 0x0, time 630051384, (94,66), root:(981,228),
state 0x0, keycode 239 (keysym 0x0, NoSymbol), same_screen YES,
XLookupString gives 0 bytes:
XFilterEvent returns: False

Questo numero in rosso sottolineato che ripeto, è il nostro keycode relativo al tasto premuto.

Adesso segnatevi tutti i vostri keycode, che servono al vostro scopo.

Andiamo a creare nella nostra home questi file:

.xmodmaprc & .xbindkeysrc

Apriamo .xmodmaprc e dentro andiamo a incollare:

# Questo e’ il file ~/.xmodmaprc
keycode 174 = F24
keycode 160 = F25
keycode 176 = F26
keycode 162 = F27
keycode 164 = F28
keycode 153 = F29
keycode 144 = F30

Ovviamente questo è relativo alla mia tastiera però in parole povere la sintassi è questa:

keycode <vostroKC> = F**

Salviamo e andiamo a incollare in  .xbindkeysrc queste righe:

# Questo e’ il file ~/.xbindkeysrc
# Muto
“amixer -c 0 sset Master,0 toggle”
m:0x10 + c:160
Mod2 + F25
# Volume GIU’
“amixer -c 0 sset Master 1- unmute cap”
m:0x10 + c:174
Mod2 + F24
# Volume SU’
“amixer -c 0 sset Master 1+ unmute cap”
m:0x10 + c:176
Mod2 + F26
# Play Pausa’
“audacious –play-pause”
m:0x10 + c:162
Mod2 + F27
# Stop’
“audacious -s”

Questo è sempre relativo alla mia tastiera,più esplicitamente la sintassi è questa:

# A cosa vi serve???
“<qui dentro andrà il comando da eseguire>”
m:0x10 + c:<keycode>
Mod2 + F<con il numero appartente al keycode>

Bene abbiamo finito non ci resta che dare il comando per far partire il tutto:

xbindkeys -f /home/<nome utente>/.xbindkeysrc

Adesso createvi uno script all’avvio e il gioco è fatto!

PS: ESEGUITE IL COMANDO DA UTENTE E NON DA ROOT!!

h1

Enqueue in Audacious (Mettere File Audio in Coda Tramite KDE)

ottobre 22, 2008

/!\ GUIDA AGGIORNATA –> Enqueue in audacious volume 2! anche i file in “system:/media/*”

CONTINUARE A LEGGERE SOLO PER SCOPO INFORMATIVO

RICORDO CHE QUESTA GUIDA NON VI PERMETTERÀ DI ENCODARE FILE SOTTO IL PATH ” SYTEM:/MEDIA” PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA VI RIPORTO AL LINK SOPRA INDICATO.

—————————————————————————

Siete stanchi ogni volta di spostare un file in Audacious per metterlo in coda?

Bene oggi volevo farmi una playlist e frà 500 finestre aperte mi veniva davvero scomodo ogni volta spostare un file, allora mi sono munito di buona volontà, e ho detto mi creo uno scrippettino per aiutarmi

“ECCO IL BELLO DI LINUX”

Tornando a noi

In aiuto ci viene  KDE con i suoi ServiceMenu, iniziamo:

Creiamo un file con estenzione .desktop:

sub@sublinux ~ $ touch codeAud.desktop

Apriamolo con qualsiasi editor di testo (nano,vim,kate,kedit,ecc..)

e dentro incolliamo il testo seguente:

[Desktop Entry]
ServiceTypes=audio/x-mp3,audio/x-mod,audio/x-oggflac,audio/x-scpls,audio/x-vorbis,audio/x-waw
all/all
Actions=addAud
[Desktop Action addAud]
Name[it]=Aggiungi in coda
Icon=audacious
Exec=audacious -e %u

Salvate, e spostate in ~/.kde3.5/share/apps/konqueror/servicemenus

Adesso cliccando su ogni tipo di file audio che Audacious possa leggere, spunterà questo:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Divertitevi!